Sabato 29 e domenica 30 maggio, in scena per il Cisim di Lido Adriano, uno spettacolo che riflette sull’origine e sull’identità della nostra regione, a partire dalla via Emilia

Debutterà al Cisim di Lido Adriano la nuova produzione di Studio Doiz, “La stradona. Autobiografia di una regione allo specchio”. Due date, quelle di sabato 29 e domenica 30 maggio, che segnano la prima assoluta di uno spettacolo dalla storia lunga e travagliata, finalista al bando RADAR di Ert – Emilia Romagna Teatro.

Lo spettacolo di Studio Doiz, scritto da Iacopo Gardelli e interpretato da Lorenzo Carpinelli, arricchito dalle immagini di Home Movies e Sguardi in Camera rielaborate dal videomaker Vladimiro De Felice, riflette sulla via Emilia. Midollo che ha portato linfa alle nostre città, vena che ha fatto scorrere la nostra cultura, utero in cui siamo stati concepiti: la via Emilia è lo specchio di questa regione, come ogni madre è lo specchio di suo figlio.

In questo monologo, che è in realtà un dialogo serrato con una madre muta e archetipica, si percorre un viaggio a episodi da Piacenza a Rimini, dal Po all’Adriatico; un viaggio individuale, fatto di avvenimenti comuni, ma proprio per questo universale, come il percorso di formazione di ciascuno di noi.

La stradona inaugurerà la Festa della Repubblica 2021, organizzata dal Lato Oscuro della
Costa dal 29 maggio al 2 giugno.

Apertura porte ore 19, inizio spettacolo ore 20.30. L’ingresso è riservato ai soci AICS.
Per info e prenotazioni: 389 6697082 o cisim.lidoadriano@gmail.com